Infotel
E-Learning, LMS, Learning Management System, Scorm

Download SicurFire

Introduzione alla gestione della sicurezza antincendio

Si è appreso che l’assicurazione delle condizioni minime di sicurezza antincendio ha inizio con la fase della formazione, (quella delle varie figure presenti sullo scenario lavorativo).
Il momento formativo inoltre, si colloca in un contesto in cui lo scenario è stato modellato in base ad una preventiva progettazione e successiva realizzazione di manufatti ed impianti nel rispetto della normativa tecnica vigente.
È evidente che una condotta “distratta” e poco accorta dei principi di sicurezza antincendio da parte di tutti i frequentatori del luogo di lavoro (si ricordi che il D.Lgs. 626/1994 introduce precise responsabilità in tema di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro anche a carico dei lavoratori, oltre che nei confronti del datore di lavoro, dei dirigenti e dei preposti!) compromette il raggiungimento dell’obiettivo della sicurezza (oltre a vanificare gli investimenti profusi in formazione del personale e realizzazione di costruzioni ed impianti “a norma”).
Si comprende quindi chiaramente che è necessario gestire il complesso di risorse umane e strumentali così approntato, in maniera organica e sistematica al fine di rilevare e fronteggiare prontamente le situazioni di potenziale riduzione del livello di protezione.
Tale obiettivo minimo si persegue rispettando gli adempimenti che un vasta raccolta di norme di legge (D.P.R. 547/1955, D.Lgs. 626/1994, L. 46/1990, D.P.R. 37/1998 etc), norme tecniche (norme UNI, CEI, CIG) e regolamentari, pone a carico dei soggetti individuati in precedenza.


Scuola Sicura - il progetto

Il Progetto "Scuola Sicura" è un programma didattico realizzato dal Ministero dell'Interno in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione e con il Dipartimento della Protezione Civile, al fine di inserire nella scuola dell'obbligo l'insegnamento della protezione civile.Avviato in via sperimentale nel 1992, anche in ottemperanza alle disposizioni del Decreto del Ministro dell'Interno del 26 agosto 1992, recante "Norme di prevenzione incendi per l'edilizia scolastica", è stato gradualmente esteso tra il 1993 ed il 1998 a tutte le province italiane, attraverso un piano operativo di sperimentazione che ha interessato oltre un milione di studenti.L'iniziativa sta comunque proseguendo su tutto il territorio, con l'intento di raggiungere il maggior numero possibile di istituti scolastici.Il Progetto tende a favorire l'inserimento nella scuola dell'obbligo di un programma globale di educazione incentrato sui rischi naturali, dell'ambiente domestico e scolastico, che coinvolga anche l'aspetto comportamentale ed avvicini i ragazzi alle realtà della protezione civile.Lo scopo dell'iniziativa, infatti, non è solo quello di dare utili informazioni sulle norme di sicurezza da adottare in emergenza, ma anche di formare ed educare il giovane a comportamenti che siano improntati alla solidarietà, collaborazione ed autocontrollo.A livello centrale è stato costituito il Comitato Organizzatore Nazionale del Progetto "Scuola Sicura", di cui fanno parte rappresentanti del Ministero dell'Interno, del Ministero della Pubblica Istruzione, del Dipartimento della Protezione Civile, del Ministero dell'Ambiente, del Corpo Forestale dello Stato, della Croce Rossa Italiana, dell'A.G.E.S.C.I., dell'A.N.P.A.S., della Siemens e della Telecom.A livello locale il Progetto è coordinato dalle Prefetture, attraverso un Comitato Organizzatore Provinciale, cui partecipano oltre al Provveditorato agli studi e al locale Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, anche rappresentanti di enti locali, enti pubblici e privati, aziende di servizi, organizzazioni di volontariato.Il Comitato Provinciale elabora, sulla base delle linee di indirizzo fissate dal Comitato Nazionale, un percorso didattico interdisciplinare, adeguandolo alle esigenze locali.Sono previsti diversi modelli di intervento:un corso di formazione agli insegnanti referenti di protezione civile;incontri diretti dei rappresentanti degli enti ed istituzioni presenti nel Comitato con le scolaresche;visite guidate a strutture locali di protezione civile;redazione di un piano di evacuazione da parte delle scuole partecipanti al Progetto;esercitazioni di evacuazione dell'edificio scolastico.Per consolidare l'attività svolta ed uscire dalla fase di sperimentazione il 3 dicembre 1997 è stato firmato dal Ministro dell'Interno con delega al coordinamento della protezione civile e dal Ministro della Pubblica Istruzione un Protocollo d'intesa per l'inserimento delle tematiche di protezione civile nelle attività scolastiche.Per dare attuazione agli impegni assunti con il Protocollo sono state istituite due Commissioni di studio:la Commissione di studio per l'inserimento della protezione civile nelle materie di insegnamento della scuola dell'obbligo;la Commissione di studio per le scuole medie di secondo grado.A seguito del Protocollo, per favorire l'introduzione a regime della protezione civile nelle attività di insegnamento della scuola dell'obbligo, il Ministero della Pubblica Istruzione ha emanato, con circolare n° 356 del 10 agosto 1998, una apposita Direttiva di orientamento alle istituzioni scolastiche, suggerendo la possibilità di una lettura degli attuali programmi didattici in una chiave che consenta di collegare alle singole materie di insegnamento, in maniera trasversale, le tematiche della sicurezza e della prevenzione.

E' in linea il nuovo portale Infotelshop per l'acquisto online dei software del ConsorzioInfotel.

www.infotelshop.com

626 Lavoro system è il software per la gestione completa della sicurezza nei luoghi di lavoro (D. Lgs. 626/94). Consente di classificare ed identificare i livelli di rischio e migliorare nel tempo le prestazioni in materia di sicurezza. Implementato attraverso le più recenti tecnologie informatiche (.Net) risulta semplice ed immediato nell’utilizzo, personalizzabile ed affidabile.

Attraverso 626 Lavoro System si potrà effettuare una valutazione completa dei rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori.

Il Software permette di identificare i luoghi di lavoro (reparti, ambienti, postazioni di lavoro), identificare i pericoli e le fonti potenziali di rischio, individuare i soggetti esposti, direttamente o indirettamente, anche a pericoli particolari, stimare i rischi, considerando adeguatezza ed affidabilità delle misure di tutela già in atto, definire le misure di prevenzione e protezione, atte a cautelare i lavoratori, programmare le azioni di prevenzione e protezione con priorità derivanti da:

  • gravità dei danni
  • probabilità di accadimento
  • numero di lavoratori esposti
  • complessità delle misure di intervento (prevenzione, protezione, ecc.) da adottare

626 LAVORO SYSTEM si avvale della tecnologia XML, in questo modo diventa molto semplice e rapido lavorare e condividere i propri lavori con altri utenti.

Tra le principali funzionalità del software, si evidenziano:

  • agevole trasportabilità dei lavori, perché si opera con file di dimensioni ridotte
  • semplicità nell’effettuare il Back-up dei dati
  • facilità di pubblicazione sul web dei propri lavori per la condivisione del know-how
  • completa e chiara visione del lavoro tramite un menù laterale (Status Navigator)
  • possibilità di gestire per ogni azienda più unità produttive/stabilimenti e per ogni stabilimento i reparti e le postazioni di lavoro
  • possibilità di utilizzare archivi di base già completi (attività prototipo, gruppi di verifica, macchine, attrezzature, sostanze, impianti, DPI, segnaletica) ulteriormente ampliabili dall’utente
  • gli elementi degli archivi sono corredati di scheda tecnica, riferimenti normativi, immagini, misure di prevenzione e protezione
  • gestione del Programma di Miglioramento aziendale tramite una check list dei gruppi di verifica inseriti
  • completa interoperabilità con MS-Office
  • tutor multimediali, manuale d’uso.

626 Visite Mediche System è il software per la gestione di tutte le attività legate alle visite mediche (esami e vaccinazioni) obbligo di legge per alcuni settori lavorativi (D. Lgs. 626/94 e s.m.i) permettendo la redazione del calendario e dello scadenziario. Modulo integrato e interfacciato con 626 Lavoro System (o stand alone) è implementato attraverso le più recenti tecnologie informatiche (.Net) per cui risulta semplice ed immediato nell’utilizzo, personalizzabile ed affidabile.


Attraverso 626 Visite Mediche System si potranno gestire gli adempimenti richiesti dalla 626 sulla sicurezza del lavoro, attraverso la gestione delle visite e del protocollo di sorveglianza sanitaria con il relativo scadenziario e le stampe in rtf.

Il software permette di:

  • identificare i rischi a cui è sottoposto il dipendente attraverso un database completo e ulteriormente ampliabile dall’utente
  • redigere il protocollo sanitario settando le visite/esami/vaccinazioni con le relative periodicità
  • gestire lo storico visite per ogni dipendente e per ogni azienda con l’archiviazione e l’aggiornamento dei risultati degli esami e lo stato di tutte le vaccinazioni
  • redigere lo scadenziario con l'elenco di tutte le scadenze del dipendente selezionato e dell’azienda
  • indicare per ogni scadenza se questa è stata rispettata e se deve essere segnalata quando si seleziona il corrispondente dipendente
  • redigere e stampare le cartelle cliniche (Anagrafe, Esenzioni, Anamnesi, ecc.)
  • gestire l’anagrafica esposti al rischio, per ricercare agevolmente e velocemente un dipendente per dati anagrafici, numero cartella, livello idoneità, mansione
  • utilizzare la funzione fatturazione per la gestione delle fatture con iva o ritenuta d'acconto. e la data di emissione

626 Visite Mediche System si avvale della tecnologia XML, in questo modo diventa molto semplice e rapido lavorare e condividere i propri lavori con altri utenti.

  • agevole trasportabilità dei lavori, perché si opera con file di dimensioni ridotte
  • semplicità nell’effettuare il Back-up dei dati
  • facilità di pubblicazione sul web dei propri lavori per la condivisione del know-how
  • completa e chiara visione del lavoro tramite un menù laterale (Status Navigator)
  • possibilità di utilizzare archivi di base già completi (rischi, visite mediche, esami ematochimici e tossicologici, vaccinazioni) ulteriormente ampliabili dall’utente
  • gli elementi degli archivi sono corredati di scheda tecnica e riferimenti normativi
  • integrazione con 626 Lavoro System, con l’importazione dell’anagrafica dei dipendenti con relativi rischi e protocollo sanitario
  • gestione dei permessi: il software potrà essere utilizzato da più utenti. Ognuno di essi può aver accesso all'archivio condiviso del programma utilizzando un proprio nome utente ed una propria password. L'utilizzo di questa funzione è riservata all'utente Amministratore, che è l'unico in grado di eliminare o aggiungere nuovi utenti
  • Stampa della cartella clinica e di tutti i documenti relativi alle visite/esami/accertamenti in formato rtf
  • Tutor multimediali, manuale d’uso.

Per i clienti già in possesso di 626 Lavoro System sarà possibile richiedere nuovi prototipi.
Per visualizzarli all’interno del software ed utilizzarli nei lavori, sarà necessario scompattare il file .zip nella cartella Prototipi del software.

infotel

Abbigliamento

infotel Idraulici
infotel Alberghi
infotel Lavanderia
infotel Autocarrozzeria
infotel Lavori di ufficio
infotel Autofficine infotel Magazzini e depositi
infotel Carpenteria metallica
infotel Operazioni di saldatura
infotel Carpentieri edili
infotel Parrucchieri
infotel Caseifici
infotel Pescheria_negozio
infotel Elettricisti
infotel Raccolta rifiuti
infotel Emittenti televisive infotel Ristorazione
infotel Fabbri
infotel Saldatori-carpentieri
infotel Falegnameria
infotel Scuole
infotel Frantoi oleari infotel Stabilimenti balneari


infotel Tipografie


RICHIEDI NUOVI PROTOTIPI

Per i clienti già in possesso di 626 Lavoro System sarà possibile richiedere nuovi prototipi.
Per visualizzarli all’interno del software ed utilizzarli nei lavori, sarà necessario scompattare il file .zip nella cartella Prototipi del software.

infotel

Abbigliamento

infotel Idraulici
infotel Alberghi
infotel Lavanderia
infotel Autocarrozzeria
infotel Lavori di ufficio
infotel Autofficine
infotel Magazzini e depositi
infotel Carpenteria metallica
infotel Operazioni di saldatura
infotel Carpentieri edili
infotel Parrucchieri
infotel Caseifici
infotel Pescheria_negozio
infotel Elettricisti
infotel Raccolta rifiuti
infotel Emittenti televisive
infotel Ristorazione
infotel Fabbri
infotel Saldatori-carpentieri
infotel Falegnameria
infotel Scuole
infotel Frantoi oleari infotel Stabilimenti balneari
infotel Tipografie